istituzionetrasparente.net

La rete delle amministrazioni trasparenti

La normativa

OBBLIGHI RELATIVI ALLA PUBBLICAZIONE DI DATI, DOCUMENTI E INFORMAZIONI SUI SITI WEB ISTITUZIONALI

  1. legge 6 novembre 2012 n° 190
  2. dlgs. 14 marzo 2013 n° 33

La legge 6 novembre 2012 n° 190 recante Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione, recita all’Art. 1, comma 15: “Ai fini della presente legge, la trasparenza dell’attività amministrativa, che costituisce livello essenziale delle prestazioni concernenti i diritti sociali e civili ai sensi dell’art.117, secondo comma, lettera m) della Costituzione, secondo quanto previsto all’art. 11 del dlgs. 27 ottobre 2009, n° 150, è assicurata mediante la pubblicazione, nei siti web istituzionali delle pubbliche amministrazioni, delle informazioni relative ai procedimenti amministrativi, secondo criteri di facile accessibilità, completezza e semplicità di consultazione, nel rispetto delle disposizioni in materia di segreto di Stato, di segreto d’ufficio e di protezione dei dati personali.
Nei siti web istituzionali delle amministrazioni pubbliche sono pubblicati anche i relativi bilanci e conti consuntivi, nonché i costi unitari di realizzazione delle opere pubbliche sulla base di uno schema tipo redatto dall’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, che ne cura altresì la raccolta e la pubblicazione nel proprio sito web istituzionale al fine di consentirne un’agevole comparazione.
Con riferimento alla scelta del contraente per l’affidamento di lavori, forniture e servizi, anche con riferimento alla modalità di selezione prescelta (art. 1. Comma 16), le stazioni appaltanti sono in ogni caso tenute a pubblicare nei propri siti web istituzionali: la struttura proponente; l’oggetto del bando; l’elenco degli operatori invitati a presentare offerte; l’aggiudicatario; l’importo di aggiudicazione; i tempi di completamento dell’opera, servizio o fornitura; l’importo delle somme liquidate.
Le P.A. hanno l’obbligo, entro il 31 gennaio di ogni anno di pubblicare tali informazioni, relativamente all’anno precedente, in tabelle riassuntive rese liberamente scaricabili in un formato digitale standard aperto. Le amministrazioni trasmettono in formato digitale tali informazioni all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

Vai  alla legge 190/2012.


Il dlgs. 14 marzo 2013, recante il Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, introduce l’obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di rendere disponibili sul proprio sito istituzionale dati, documenti e informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria e chiunque ha diritto di conoscerli, di fruirne gratuitamente e di utilizzarli e riutilizzarli (art. 3, comma1).
Il principio generale soggiacente il dlgs. è quello della trasparenza, intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche (art. 1, comma 1)
Le P.A. devono creare un link denominato Amministrazione Trasparente sul proprio sito web istituzionale per garantire l’accesso civico e il diritto di chiunque a richiedere dati, documenti o informazioni.
L’obbligo di pubblicazione per le P.A. è a partire dal 20 aprile 2013.

Vai  al dlsg. 33/2013.